L'impegno con gli stakeholder

Il dialogo con gli stakeholder e il confronto con strategie e priorità aziendali sono il vero motore del nostro piano di sostenibilità. 

Approccio

Ci confrontiamo con gli stakeholder utilizzando un approccio che rispecchia i nostri tre pillars fondamentali.

S

SENSIBILI

Ascoltiamo e dialoghiamo con il territorio per rendere il nostro servizio efficiente e in linea con le esigenze dei cittadini.

R

RESILIENTI

Per gestire al meglio la risorsa coinvolgiamo nelle nostre decisioni associazioni, professionisti e cittadini.

I

INNOVATORI

Lavoriamo per migliorare il nostro servizio, per questo ci confrontiamo stabilmente con la comunità scientifica e accademica.

Stakeholder

Strumenti

Per coinvolgere gli stakeholder adottiamo diverse modalità e canali di ingaggio.

LEZIONI E ATTI

Ideiamo iniziative per gli studenti su sostenibilità e ambiente

TAVOLI DI LAVORO

Parliamo con istituzioni, amministratori e associazioni

GRUPPI DI STUDIO

Partecipiamo a report e ricerche che interessano il servizio idrico

SPONSORSHIP

Promuoviamo eventi culturali e sociali per le comunità

FOCUS GROUP

Consultiamo i nostri clienti per garantire un servizio ottimale

VISITE GUIDATE

Promuoviamo visite nelle nostre sedi e negli impianti

FORMAZIONE

Comunichiamo i nostri valori ai dipendenti con diverse attività

L’analisi di materialità

Identifichiamo i temi rilevanti per gli stakeholder, coerentemente con la strategia aziendale.

Nel 2019 abbiamo avviato un processo di aggiornamento dell’analisi di materialità con l’obiettivo di identificare gli ambiti di interesse prioritari per i nostri stakeholder e al contempo comprenderne l’integrazione e la coerenza con i temi rilevanti per l’azienda già espressi nel Piano di Sostenibilità.
In particolare, l'identificazione dei temi più rilevanti è stata ottenuta grazie a un incontro tra rappresentanti dei nostri stakeholder e top management dell’azienda, entrambe le parti avevano lo stesso peso e le votazioni avvenivano in forma anonima.

Nel 2020 Gruppo CAP ha svolto un’attività di aggiornamento interno valutando i principali aspetti economici, ambientali e sociali emersi nel corso dell’anno. L’attività ha permesso la valutazione di nuovi aspetti e trend, portando in evidenza rischi e opportunità ESG. L’aggiornamento interno, oltre a confermare i temi già presenti nella Dichiarazione non finanziaria 2019, ha portato all’inclusione di due importanti elementi di novità:
• attenzione alle persone CAP e alla comunità a seguito della pandemia da Covid-19;
• cyberattacchi, frodi digitali e violazioni della privacy.

La nuova analisi

Gli aspetti valutati più importanti sono quelli che riguardano il core del Servizio Idrico Integrato: garantire la qualità dell’acqua, ridurre le perdite, fornire soluzioni in ambito di economia circolare, gestire i rischi ambientali, garantire la soddisfazione dell’utente e una comunicazione efficace e trasparente.

Non risultano invece materiali quei temi che il mercato, ancora oggi, non riconduce direttamente al business legato alla gestione della risorsa idrica, quali ad esempio – in ambito IT – la digitalizzazione del servizio, l’innovazione della filiera, la cultura digitale e – in ambito customer care – la predisposizione di soluzioni vicine alle persone e la gestione delle utenze deboli.