Il “Mare di Milano” rinasce

grazie ad un accordo tra Città metropolitana di Milano e Gruppo CAP

Il presidente Alessandro Russo presenta insieme al Sindaco Giuseppe Sala, il nuovo Idroscalo e la sponsorizzazione triennale per la gestione del parco. Parte una nuova stagione per l’Idroscalo, per rilanciare uno dei luoghi simbolo di Milano attraverso un percorso fatto di innovazione, sport, benessere, sostenibilità ambientale, cura del territorio e delle acque.
 

Oltre a confermarsi sede privilegiata per eventi e manifestazioni sportive, l’Idroscalo ha una nuova missione: diventare un centro di ricerca per lo studio e l’innovazione del settore idrico. Nella ex Sala Azzurra – affittata da Città metropolitana a Cap - verranno trasferiti i laboratori di analisi della monoutility pubblica, trasformandola in un centro all’avanguardia dove far confluire diverse competenze e know how anche internazionali, e destinato a diventare un hub aperto a università, centri di ricerca e start up.
Verrà inoltre aperta al pubblico una sala multimediale, con schermi interattivi dove piccoli e grandi potranno esplorare il mondo dell’acqua attraverso giochi e video che raccontano lo straordinario viaggio che l’oro blu intraprende ogni giorno per arrivare nelle nostre case.

L’expertise di Gruppo CAP nel trattamento delle acque sarà preziosa per affrontare il problema delle alghe presenti nel lago, che si trasformeranno in una risorsa da utilizzare in ottica di economia circolare. Serviranno infatti a produrre fertilizzanti. Gruppo CAP ha previsto un piano di intervento che partirà con il taglio delle alghe che prevede due sfalci annuali; il primo già effettuato, per garantire la pulizia delle acque per tutta la stagione. Ma non è finita. In collaborazione con Città metropolitana e un tavolo di esperti verrà fatta una valutazione per eliminare il problema in modo definitivo: una delicata operazione che presuppone un’attenta analisi del fondale del bacino naturale.

 


torna all'elenco