CHIUSURA TEMPORANEA DELLE CASE DELL'ACQUA PER EVITARE ASSEMBRAMENTI

Stiamo a casa: l'acqua del rubinetto è buona e sicura

Visto il DCPM del 22 marzo in tema di contenimento della diffusione del contagio da Coronavirus (COVID19) e l'ordinanza di Regione Lombardia della stessa data, che introducono ulteriori misure restrittive atte a limitare gli spostamenti delle persone e evitare ogni forma di assembramento, Gruppo CAP ha deciso di mettere temporaneamente fuori servizio tutte le Case dell'Acqua gestite sul territorio.

Fin dai primi Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, Gruppo CAP ha adottato il proprio Piano di Emergenza Sanitaria, limitando le persone in servizio al fine di garantire la continuità del servizio pubblico essenziale e al contempo tutelare la salute delle proprie persone, facendo la propria parte per ridurre al minimo gli spostamenti e tutelare in questo modo anche al salute pubblica.

Garantiamo e continueremo sempre a garantire la potabilità dell'acqua che arriva nelle case dei cittadini e la continuità del servizio di acquedotto, fognatura e depurazione. Siamo a disposizione dei cittadini attraverso questo sito web e i numeri verdi Servizio Clienti 800 428 428 (lun-ven dalle 8.00 alle 18.00) e Pronto Intervento 800 175 571 (tutti i giorni h24).

Invitiamo tutti i cittadini a bere l'acqua del rubinetto: è sicura, e noi stiamo continuando a lavorare per assicurare tutti i controlli necessari per garantirla buona e di qualità.


torna all'elenco

Scopri il piano di sostenibilità