MEMBRANE INNOVATIVE

Membrane innovative al centro del seminario organizzato in CAP da Xylem sulle tecnologie MBR. Nel pomeriggio visita all'impianto di Rozzano.

 

Tecnologie MBR e nuove soluzioni innovative per la depurazione delle acque al centro del seminario ospitato il 29 settembre da Gruppo CAP presso la sede di Amiacque. L’appuntamento è stato organizzato da Xylem Water Solution Italia sulla progettazione e la gestione degli impianti che utilizzano tecnologie MBR.


L’utilizzo di bioreattori a membrana nel campo della depurazione consente di sostituire i tradizionali decantatori secondari, agevolando il rispetto dei limiti batteriologi.
Nel campo della depurazione delle acque reflue urbane ed industriali la necessità di salvaguardia dell’ambiente ed il rispetto di limiti agli effluenti sempre più restrittivi, sta spingendo gli Enti Gestori del ciclo idrico e le aziende a optare per soluzioni impiantistiche innovative, in grado di garantire concentrazioni di inquinanti sempre più ridotte e tali da renderli compatibili con il loro riutilizzo.


I bioreattori a membrana MBR sono una di queste tecnologie che sta suscitando un interesse sempre crescente tra gli operatori del settore del trattamento delle acque reflue.
Nel pomeriggio, una visita al depuratore di Rozzano, uno degli impianti di CAP che utilizza con successo la tecnologia MBR. I partecipanti sono stati guidati nel sopralluogo all’impianto da Cesare Cristoforetti, dirigente Innovazione e Sviluppo Tecnologico del Gruppo CAP.
 


torna all'elenco

Visualizza la carta dei servizi

Vai