Il progetto

A metà giugno partiranno i lavori di sostituzione della rete idrica in diverse vie di San Giorgio su Legnano, con l'obiettivo di evitare le perdite e migliorare il servizio.

Conclusi tutti i lavori relativi all'estensione della rete, sono state eseguite le analisi dell’acqua che defluisce nella nuova rete. Le analisi hanno dato esito conforme, certificando l'ottima qualità dell'acqua. La nuova fase dei lavori consiste nel riportare sulla nuova rete tutte le utenze presenti. Si tratta di piccoli scavi puntuali in corrispondenza degli allacciamenti, per i quali i cittadini verranno avvisati in anticipo per ogni tratta.

I lavori di Gruppo CAP per il rifacimento di alcuni tratti della rete di acquedotto a San Giorgio su Legnano erano iniziati il 14 giugno e hanno interessato via Gerli, piazza IV Novembre, via Battisti, Via XXV Aprile, vicolo della Rosa, via Lombardia e via Corridoni, per sostituire in totale 1300 Metri di tubazioni di acquedotto.

L’intervento vede un investimento di 700mila euro e si è reso necessario a causa delle condizioni della rete idrica, che ha mostrato nel passato anche recente alcune criticità. Si sono infatti determinate diverse perdite, che sono state risolte puntualmente attraverso immediate azioni di Pronto Intervento. Queste operazioni sono state molto utili per risolvere temporaneamente i disservizi, ma dalle analisi condotte si è evidenziata la necessità di intervenire in modo più complessivo, posando una nuova rete in sostituzione di quella esistente che nel prossimo futuro avrebbe potuto rivelarsi insufficiente. 

Gruppo CAP e l’Amministrazione Comunale hanno collaborato a stretto contatto per fornire per tempo tutte le informazioni e per limitare al minimo i disagi ai cittadini, organizzando il cantiere per tratti e valutando attentamente le modifiche alla viabilità con il prezioso supporto della Polizia Locale e degli uffici tecnici comunali. La scelta di allestire il cantiere in estate aveva proprio lo scopo di limitare i disagi, perché nella parte centrale del paese si è lavorato nel periodo di minore traffico e con le scuole chiuse per la pausa estiva.

I lavori sono stati organizzati per fasi successive, modificando la circolazione in corrispondenza del punto in cui si stava lavorando.

FASE 1A - via Gerli da piazza Mazzini a via Visconti di Modrone - CONCLUSA -

FASE 1B - via Gerli fra via Visconti di Modrone e via al Donatore. - CONCLUSA -

In ogni fase è stato garantito il transito ciclopedonale lungo un percorso sicuro per pedoni e ciclisti. Tuttavia, viste le dimensioni ristrette della via, per garantire la sicurezza degli operatori al lavoro e delle auto in transito, è stato necessario chiudere del tutto la circolazione automobilistica. Le auto potevano transitare soltanto nelle ore in cui gli operai non erano al lavoro, dopo le 18.00 e fino alle 7.30.  Queste due fasi in via Gerli hanno richiesto circa tre settimane l’una per posare la nuova rete.

FASE 2 - piazza IV Novembre. Per circa 3 settimane il cantiere ha occupato solo una carreggiata, con divieti di sosta nelle aree normalmente adibite a parcheggio per garantire la circolazione nella piazza secondo il senso di marcia alternato. - CONCLUSA. 

FASE 3 - via Battisti. Per circa 2 settimane il cantiereha  occupato soltanto la pista ciclabile. - CONCLUSA -

Al compimento della posa di questa prima tratta della nuova condotta, sono state ripristinate le condizioni ordinarie di viabilità per il tempo necessario ad eseguire le analisi dell’acqua che defluisce nella nuova rete e garantirne la qualità. Seguiranno, poi, ulteriori due settimane di lavoro per riportare sulla nuova rete tutte le utenze presenti.

Terminata questa parte iniziale, il cantiere si è spostato in via XXV Aprile, con chiusura della circolazione durante le ore di lavoro - FASE CONCLUSA -, per poi avanzare in vicolo della Rosa - FASE CONCLUSA -, infine in via Lombardia, via Monte Grappa  e via Corridoni in cui è stata impedita la sosta dei veicoli per permettere la circolazione con senso di marcia alternato FASE CONCLUSA.

Durante i lavori non è necessario sospendere l’erogazione dell’acqua e il servizio idrico funziona regolarmente, salvo nelle fasi puntuali di ricollegamento degli allacciamenti su nuova rete – interventi che saranno preliminarmente annunciati. Al termine dei lavori verranno eseguiti i ripristini provvisori del manto stradale e, dopo il necessario tempo di assestamento del terreno, Gruppo CAP eseguirà i ripristini definitivi in tutte le aree di lavoro.

Per ricevere maggiori dettagli o fare segnalazioni è possibile inviare una mail a comunicazione.cantieri@gruppocap.it, i tecnici di Gruppo CAP sono a disposizione dei cittadini di San Giorgio su Legnano per fornire tutte le informazioni necessarie.

Contatti

Se vuoi fare una segnalazione o approfondire le tematiche relative a questo cantiere, scrivici