Fondo Perdite

La SCELTA che ti protegge in caso di perdite occulte nella rete interna di tua proprietà

E' uno strumento volontario attivato da Gruppo CAP e messo a disposizione di tutti i Clienti in caso di dispersione d’acqua non visibile esternamente che si verifichi nell'impianto post contatore.

I Clienti che hanno un contratto di somministrazione di acqua potabile e la cui utenza è dotata di un misuratore di consumo possono aderire al Fondo sottoscrivendo l’apposito Modulo di Adesione, che può essere inviato:

• via mail a  fondoperdite@gruppocap.it ;
• via fax al numero 02/89520 383;
• via posta a Cap Holding S.p.A. – Fondo Perdite Idriche - via Rimini 34/36 - 20142 Milano;
• direttamente presso lo sportello di Via Rimini 34/36 a Milano.
 

Per maggiori informazioni consulta le Linee Guida

Cosa si intende per perdita occulta

Per perdita occulta si intende la dispersione e/o perdita di acqua derivante da un fatto accidentale, fortuito e involontario a seguito di rottura della condotta a valle del contatore, per effetto di vetustà, corrosione, guasto, gelo o simili.

La perdita deve avvenire in una parte dell’impianto interrata o sepolta nel conglomerato cementizio e, in ogni caso non in vista e non rilevabile esternamente in modo diretto ed evidente.
Rientrano nella definizione di perdita occulta, le perdite d’acqua dovute a guasto di autoclavi per le solo utenze uso condominiale, nonché l’avvenuto utilizzo improprio da parte di soggetti terzi (per esempio mediante denuncia di furto d’acqua presentata alla Pubblica Autorità territorialmente competente). Solo escluse dalla definizione di perdita di acqua rimborsabile le perdite e i consumi derivanti da un non perfetto funzionamento delle rubinetterie, degli impianti e degli accessori di utilizzazione di acqua e degli scarichi privati.

Non sono oggetto di risarcimento le perdite:
 

  •  causate da difettoso funzionamento di rubinetti e impianti di scarico, elettrodomestici, impianti di utilizzazione di acqua, addolcitori;
  •  derivanti da danneggiamenti in occasione di interventi di riparazione effettuati dal Cliente;
  •  conseguenti a rotture delle tubazioni provocate dal Cliente o da terzi;
  •  conseguenti a lavori edili e/o stradali e/o da scavi e/o da sbancamento del terreno nonché quelle conseguenti a ogni specie di danno indiretto;
  •  subite dagli impianti in vista (non interrati o annegati in conglomerato cementizio);
  •  conseguenti a dolo del Cliente o quelle che siano in conseguenza di casi preesistenti al momento dell’adesione al Fondo e noti al Cliente;
  •  derivanti da colpa grave del Cliente cioè quando l’imperizia o la negligenza del comportamento sono indiscutibili e, di conseguenza, risulta evidente la macroscopica inosservanza degli obblighi derivanti dal contratto di fornitura del servizio idrico;
  •  causate da terremoti e da inondazioni.

Sono inoltre escluse dal risarcimento tutte le spese inerenti alla ricerca e riparazione della rottura della condotta che ha determinato le perdite e tutte le spese per il ripristino del conglomerato cementizio.

Costo annuo

L’adesione al Fondo comporta l’addebito al Cliente di una quota annuale di adesione che ha validità a decorrere dal 1° gennaio al 31 dicembre di ciascun anno solare.

L’adesione al Fondo si rinnova tacitamente di anno in anno salvo disdetta del Cliente da comunicarsi in forma scritta (lettera o mail) almeno 30 giorni prima della scadenza annuale ai seguenti indirizzi:

• CAP Holding S.p.A. – Direzione Commerciale – via Rimini 34/36 – 20142 Milano
• fondoperdite@gruppocap.it

La disdetta ha decorrenza dal primo giorno dell’anno successivo alla data di ricevimento della comunicazione.

La quota annuale di adesione al Fondo è calcolata in base al Consumo Annuo medio (CA) dell’utenza nell’anno di adesione/rinnovo della partecipazione al Fondo secondo la seguente tabella:
 

Fascia di consumo (Consumo medio annuo)
Contributo annuo
0-200 metri cubi/anno€ 3,00
201-1.600 metri cubi/anno€ 8,50
1.601-6.400 metri cubi/anno€ 24,00
oltre 6.400 metri cubi/anno€ 43,00

Il CA è riportato in bolletta e determinato annualmente ai sensi dell’art. 10 della delibera ARERA 218/2016/R/idr con decorrenza dal 1° gennaio di ciascun anno.
La quota di adesione verrà fatturata dal Gestore con addebito nella prima bolletta successiva alla data di adesione o di scadenza annuale.

Per le adesioni ricevute dal 1° giugno al 30 novembre, la quota annuale di adesione è dimezzata.
 

Una semplice mossa per azzerare il costo di adesione al Fondo perdite

Gruppo CAP ti offre l’opportunità di azzerare completamente i costi di adesione alla tutela sulle perdite occulte attivando il recapito elettronico via mail della bolletta.
 

Attiva bolletta online per ricevere le bollette direttamente sul tuo PC.
 

Devi denunciare una perdita?

Non appena rilevata l’esistenza della perdita d’acqua, provvedi immediatamente a effettuare o far effettuare le opportune e oggettivamente praticabili riparazioni/sostituzioni destinate ad eliminare il danno.
 

Per poter beneficiare del rimborso previsto dal Fondo devi:

• avvisare tempestivamente il Gestore della presenza di una possibile perdita occulta tramite chiamata al servizio clienti 800.428.428 oppure tramite mail all'indirizzo fondoperdite@gruppocap.it
• procedere alla riparazione della perdita a proprie cure e spese. La riparazione della perdita deve avvenire il prima possibile e comunque entro 60 giorni dalla data di scadenza della bolletta nella quale sono fatturati gli addebiti conseguenti alla perdita occulta.
• comunicare al Gestore l’avvenuta riparazione della rottura e richiedere l’attivazione del Fondo, utilizzando l’apposito modulo di “Denuncia Perdite Idriche Occulte”.
 

A tale comunicazione dovrai allegare:

1) documentazione che attesti l’avvenuta riparazione della perdita (ricevuta/fattura degli oneri sostenuti oppure autocertificazione di avvenuta riparazione, se eseguita in economia);
2) documentazione fotografica che attesti la perdita occulta e la successiva riparazione;
3) documentazione fotografica della lettura del contatore dopo aver eseguito la riparazione (lettura di fine perdita).

La richiesta di attivazione del Fondo Perdite Idriche Occulte deve essere inviata a CAP Holding con una delle seguenti modalità:
•  via mail all'indirizzo fondoperdite@gruppocap.it
•  via fax al numero: 02/89520 383
•  tramite posta scrivendo a: CAP Holding S.p.A. – Fondo Perdite Occulte - via Rimini 34/36, 20142 Milano.
 

Modalità di quantificazione dei corrispettivi coperti dal Fondo

Al Cliente aderente al Fondo CAP Holding rimborsa i corrispettivi del servizio acquedotto dovuti sui quantitativi di acqua consumata eccedenti la media storica dei consumi addebitati nelle due annualità precedenti maggiorata del 50% nel periodo che va dalla data dell’ultima lettura reale antecedente la rilevazione della perdita alla data di riparazione della perdita stessa (data lettura di fine perdita).

Per quanto riguarda i servizi di fognatura e depurazione è applicato lo storno degli importi addebitati per consumi che eccedono la media storica, in quanto servizi non usufruiti.

Per calcolare la media consumi addebitati nelle due annualità precedenti si calcola la media dei consumi tra l’ultima lettura reale antecedente la rilevazione della perdita e una precedente lettura effettuata almeno 730 giorni prima.

Qualora si tratti di nuova utenza attivata da meno di due anni si farà riferimento alla media storica dei consumi riferita al periodo intercorso dall’attivazione dell’utenza alla ultima lettura reale antecedente la rilevazione della perdita, purché sia superiore a 300 giorni.

In caso di prima attivazione del contatore con periodo inferiore a 300 giorni ovvero nei casi in cui non sia possibile far riferimento alla media storica (ad esempio nuovo utente a seguito di voltura o subentro nel punto di fornitura), la media dei consumi a cui applicare la maggiorazione del 50% sarà calcolata effettuando una nuova lettura del contatore (lettura di ricalcolo media) trascorsi almeno 200 giorni dalla data della lettura di fine perdita.

Esempio:

• Periodo interessato dalla perdita = dalla data ultima lettura reale anteriore a quella che ha rilevato la perdita occulta alla data di riparazione della perdita (data lettura di fine perdita)
• Consumo del suddetto periodo risultante nella fattura = 180 mc
• Media storica dei consumi riproporzionata allo stesso periodo = 100 mc
• Media storica dei consumi riproporzionata e maggiorata del 50% = 150 mc
• Volume coperto da Fondo = 30 mc
• Corrispettivo coperto da Fondo = applicazione al volume da indennizzare delle tariffe vigenti per tempo per tipologia di servizio e scaglione di consumo.

 

Scopri il piano di sostenibilità