Guida facile

Nella tua bolletta riportiamo molte utili informazioni per rendere ancora più trasparenti e chiari i tuoi consumi, distinti per ogni singolo servizio erogato.  Per rendere più semplice la lettura e avere maggior chiarimenti puoi consultare le guide abbiamo pensato appositamente per te .
 

Nella tua bolletta troverai anche l’etichetta dell’acqua dove potrai scoprire la qualità dell'acqua del comune in cui risiedi. Non solo ma al suo interno potrai scoprire come si legge il contatore e ottenere molte altre informazioni.

Se sei un amministratore di condominio distribuisci l’allegato riservato ai tuoi condòmini che riassume graficamente i consumi storici relativi al contratto in essere e diffondi l’etichetta dell’acqua.


 

Guida alla lettura della bolletta

scarica

Leggi la tua bolletta

scarica

Glossario

Acquedotto
Tramite il servizio di acquedotto l'acqua viene prelevata dalla fonte, trattata mediante la potabilizzazione e immessa nella rete idrica, per la distribuzione alle utenze. Il cliente paga questo servizio con una quota variabile in base ai metri cubi consumati e differenziata a seconda degli scaglioni di consumo.
 
Addebiti/accrediti diversi
Comprendono gli addebiti/accrediti diversi da quelli per la fornitura dei servizi di acquedotto, fognatura, depurazione e dalla quota fissa. Sono ad esempio: i contributi di allacciamento alla rete, il deposito cauzionale o gli interessi di mora o, per gli accrediti, eventuali indennizzi previsti dalla Carta del Servizio. In bolletta deve essere sempre evidenziato a cosa si riferiscono. A seconda della loro tipologia possono essere soggetti o meno a IVA.

Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico (AEEGSI)
È un organismo indipendente, istituito con la legge 14 novembre 1995, n. 481, che ha il compito di tutelare gli interessi dei consumatori e di promuovere la conoscenza, l'efficienza e la diffusione di servizi sul territorio nazionale con adeguati livelli di qualità, attraverso l'attività di regolamentazione, di controllo e di uso efficiente delle risorse. Nel 2012 sono state attribuite all’AEEG funzioni in materia di qualità, tariffe e costi dei servizi idrici integrati.

Autolettura
E’ il numero che compare sul contatore a una certa data che è stato rilevato dal cliente e comunicato al gestore) affinché lo utilizzi per la fatturazione.

Carta del Servizio Idrico Integrato
È il documento, previsto dalla normativa, con cui il gestore si impegna a rispettare determinati livelli di qualità del servizio nei confronti dei propri clienti. I livelli di qualità riguardano solitamente i tempi massimi di esecuzione delle principali prestazioni richieste dal Cliente e in alcuni casi la loro violazione può dare diritto a un rimborso. La Carta del Servizio è disponibile anche presso gli sportelli aperti al pubblico.

Conguaglio
Nella bolletta di conguaglio i consumi vengono ricalcolati basandosi sulla reale lettura del contatore programmata periodicamente dal gestore. Vengono quindi detratti gli importi precedentemente pagati con le bollette di acconto e il cliente dovrà saldare la differenza. Nel caso gli acconti pagati siano stati superiori a quanto dovuto, verrà effettuato un rimborso sulla bolletta successiva.

Consumi fatturati
Sono i consumi d’acqua, in metri cubi, fatturati nella bolletta per il periodo di competenza. Possono essere diversi dai consumi rilevati, quando ai consumi rilevati viene aggiunta una parte di consumi stimati, dall’ultima lettura o autolettura, fino all’emissione della bolletta.

Consumi rilevati
Sono i consumi di acqua, in metri cubi, tra due letture del contatore rilevate o autoletture: sono pertanto pari alla differenza tra i numeri indicati dal contatore al momento dell’ultima lettura rilevata (o dell’ultima autolettura) e i numeri indicati dal contatore al momento della precedente lettura rilevata (o della precedente autolettura).

Consumi stimati
Sono i consumi di acqua (espressi in metri cubi ) che vengono attribuiti, in mancanza di letture rilevate dal contatore o autoletture, riproporzionando il consumo medio annuo per il numero di giorni del periodo stimato (art. 11 DEL. AEEGSI n° 218/2016/R/IDR).”
Consumo medio annuo
 È il consumo giornaliero (espresso in metri cubi) rilevato tra le ultime due letture del contatore effettive (raccolta e/o autolettura) proporzionato sull’anno, per un periodo non inferiore a 300 giorni solari. In mancanza di dati di misura rilevati, il consumo medio annuo è posto (stabilito) pari al valore medio per tipologia di utenza similare (art. 10 DEL. AEEGSI n° 218/2016/R/IDR).

Contributo di bonifica Villoresi
Il pagamento del contributo, se dovuto ai sensi della L.R. 31/2008 art. 90 c. 7, viene accreditato al Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi. Nello specifico l’importo serve a finanziare le attività del Consorzio, ovvero la distribuzione e la gestione della risorsa acqua ai fini irrigui, la partecipazione alla salvaguardia ambientale e il presidio del sistema idraulico compresa l'alimentazione delle falde sotterranee. Per ulteriori informazioni www.etvilloresi.it.

Deposito cauzionale
E' il versamento che il gestore può richiedere al cliente all'atto della stipula del contratto di somministrazione. Il deposito cauzionale è determinato in misura pari al valore dei corrispettivi dovuti per un massimo di tre mensilità di consumo storico. Tale versamento non può essere richiesto ai clienti con domiciliazione bancaria/postale con consumi fino a 500 metri cubi annui. Per i contratti in essere al 1° giugno 2014, la gestione del deposito cauzionale avverrà direttamente in bolletta e le somme già versate a titolo di anticipo sui consumi saranno trattenute come deposito cauzionale, effettuando i relativi conguagli che, se dovuti, verranno rateizzati in due fatturazioni. Annualmente è previsto un adeguamento della somma versata a titolo di deposito cauzionale in relazione ai consumi dell’anno solare precedente. Il deposito cauzionale deve essere restituito non oltre 30 giorni dalla cessazione degli effetti del contratto di somministrazione, maggiorato in base al saggio degli interessi legali.

Depurazione
Tramite il servizio di depurazione, le acque raccolte dalla fognatura vengono trattate in appositi impianti e rese compatibili con l'ambiente per poter essere reimmesse neo corsi d’acqua. Il cliente paga questo servizio, se dovuto, con una quota variabile (euro/mc) commisurata ai metri cubi di acqua consumata. Ad esempio se sono stati consumati 50 mc di acqua potabile, la quota per il servizio di depurazione è calcolata su una quantità di 50 mc.

Fognatura
Tramite il servizio di fognatura le acque superficiali e le acque reflue provenienti dalle attività umane sono raccolte e convogliate nella rete fognaria, fino al depuratore. Il Cliente paga questo servizio, se dovuto, con una quota variabile (euro/mc) commisurata ai metri cubi di acqua consumata. Ad esempio se sono stati consumati 50 mc di acqua potabile, la quota servizio di fognatura è calcolata su una quantità di 50 mc.

Lettura rilevata
Lettura eseguita dal personale incaricato da Amiacque -  Gruppo CAP che rileva il numero riportato sul contatore a una certa data.

Metro cubo (mc)
Il metro cubo (mc) è l'unità di misura generalmente utilizzata per indicare i consumi di acqua. Un mc equivale a 1000 litri.

Morosità
È la situazione in cui il cliente si trova se non è in regola con il pagamento delle bollette. Il ritardo nel pagamento della bolletta comporta l’addebito di interessi di mora. Il mancato pagamento può portare, in alcuni casi, alla sospensione della fornitura.

Oneri di perequazione
Si tratta di addebiti, a carico di tutti i clienti del servizio o di tutti i clienti che fanno parte di una certa tipologia. Servono a compensare costi sostenuti nell'interesse generale del sistema, ad esempio per sostenere interventi di solidarietà in caso di calamità naturali o per le agevolazioni sociali.

Quota fissa
È una quota addebitata in bolletta che si paga indipendentemente dal consumo e copre una parte dei costi fissi che il Gestore sostiene per erogare il servizio. Tale importo non è costante ma varia proporzionalmente al periodo fatturato (numero dei giorni). La componente quota fissa è un importo su base annua il cui incremento ha le stese dinamiche previste per gli incrementi tariffari approvati dall'Autorità d'Ambito e dall'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico.

Rateizzazione
E' la suddivisione in rate dell'importo dovuto. Per le richieste di pagamenti dilazionati è necessario far pervenire ad Amiacque domanda scritta al n. fax 02 89520211 o per e-mail a rateizzazioni@amiacque.gruppocap.it, specificando l'importo della rata mensile che dovrà corrispondere a un minimo di 100 euro per un massimo di 12 rate.

Scaglioni
Sono previsti due scaglioni tariffari: la tariffa agevolata si applica al consumo per uso domestico fino al minimo impegnato pari a un massimo di 25 mc/trimestre per appartamento; oltre il limite del minimo impegnato si applica la tariffa base. Quest'ultima si applica per legge al consumo minimo impegnato per ALTRI USI (ad esempio industriale, artigianale, commerciale), definito in funzione del diametro del contatore; oltre il limite del minimo impegnato si applica la tariffa di eccedenza. Per gli ALTRI USI il minimo impegnato si applica anche in assenza di consumo.

Servizio Idrico Integrato
Insieme dei servizi di acquedotto, fognatura e depurazione. Nella bolletta vengono addebitati i costi dei tre servizi se dovuti.

Utenza condominiale
Significa che la fornitura è effettuata con un unico contatore che distribuisce acqua a più unità immobiliari, anche con diverse destinazioni d’uso. Il titolare del contratto è, di norma, l’amministratore di condominio che ne ha la responsabilità.
 

 

Visualizza la carta dei servizi

Vai