Pronto intervento

Il Servizio di Pronto Intervento 800.175.571 per la gestione delle emergenze è attivo 24 ore su 24, con una linea dedicata fax 02 89520307.

 

Il servizio

Per garantirti la distribuzione di acqua potabile sul territorio, anche in condizioni di emergenza, Amiacque pianifica le seguenti attività:

  • previsione dei rischi
  • prevenzione delle emergenze
  • gestione e superamento dell'emergenza

Tali attività, oltre a soddisfare le necessità organizzative aziendali e a integrare i servizi ordinari di pronto intervento, consentono, in particolare ai Comuni, di poter far riferimento, nell'ambito delle attività di pianificazione dell'emergenza a livello locale, a procedure dedicate ed efficienti in caso di interventi di soccorso.

Come indicato dalle normative vigenti in materia di protezione civile, con particolare riguardo alla Legge 225 del 1992, che attribuisce agli enti gestori dei servizi pubblici essenziali competenze specifiche, il Gruppo CAP collabora con i Comuni all’elaborazione e attuazione dei piani d'emergenza.

 

La previsione dei rischi

L'attività di previsione dei rischi è effettuata dall'Azienda attraverso le proprie strutture interne e in collaborazione con altri enti e istituzioni. L'attività è rivolta principalmente ai rischi di contaminazione della fonte principale di approvvigionamento degli acquedotti gestiti: la falda acquifera.

Sulla base delle informazioni e delle conoscenze disponibili, viene costantemente aggiornata una mappa dei rischi nella quale sono visualizzate le zone di crisi o quelle maggiormente esposte alle eventuali conseguenze dei seguenti principali fattori di rischio:

  • inquinamento e sollevamento della falda
  • scarsità di risorse idriche
  • esondazioni
  • eventi meteorologici e atmosferici
  • mancanza di energia elettrica.

 

La prevenzione delle emergenze

Negli ultimi anni il Gruppo CAP ha destinato ingenti investimenti all'attività di prevenzione. L'obiettivo è il potenziamento degli interventi di carattere strategico finalizzati ad assicurare standard di qualità e di quantità dell'acqua erogata nelle situazioni di emergenza. Questi i principali interventi: 

  • realizzazione di sistemi di interconnessione degli acquedotti comunali 
  • estensione dei sistemi di telecontrollo e teleallarme sugli impianti di produzione e reti di distribuzione
  • posa di impianti di potabilizzazione
  • potenziamento dell'attività di analisi e di monitoraggio della qualità dell'acqua nel laboratorio aziendale 
  • razionalizzazione della rete di monitoraggio dei livelli di falda.

 

Superamento dell'emergenza e pronta reperibilità

Durante tutto l'anno, 24 ore su 24, è attivo il servizio di pronto intervento che assicura, in caso di emergenza, l'immediata attivazione di personale tecnico reperibile e delle procedure previste nei piani di sicurezza.
Il Gruppo CAP è in grado di assicurare forme alternative di approvvigionamento in tempo reale, grazie alla disponibilità di 10.000 litri di acqua potabile, contenuti in involucri di plastica pronti all'uso, a una capacità produttiva dell'insacchettatrice automatica di 400/700 litri all'ora, e a oltre 8.000 litri di acqua trasportata con autobotti.

Allo scopo di assicurare una risposta rapida ed efficace a situazioni di allarme e/o emergenza sulle reti di distribuzione e sugli impianti di sollevamento e di potabilizzazione, Amiacque ha predisposto un servizio di pronta reperibilità attivo tutti i giorni dell’anno nelle ore in cui gli impianti e le sedi aziendali non sono presidiati da personale tecnico/operai.

È inoltre garantito un servizio di reperibilità ordinaria nei casi in cui non sussistano rischi tali da produrre effetti gravi per la sicurezza, per l’ambiente e per la continuità dell’erogazione.

Si distinguono 3 aree di reperibilità: 

  • acquedotto
  • acque reflue e depurazione
  • logistica

È inoltre  prevista la collaborazione di un tecnico di laboratorio nei casi in cui siano richieste analisi per campionature di acqua potabile. Il personale che opera nell’area logistica svolge, invece, una funzione di supporto alle squadre operative fornendo il materiale necessario per l’esecuzione degli interventi in reperibilità. 

 

I mezzi in dotazione per la gestione delle emergenze idriche

UNITÀ MOBILE EMERGENZE IDRICHE

 

SERBATOI MOBILI AUTOTRASPORTATI 

n. 2 (1 da circa 3.000 litri e 1 da circa 2800 litri) completi di impianti di distribuzione e pompaggio.

 

GRUPPI ELETTROGENI AUTOTRASPORTATI

n. 12 da 45 a 200 KVA.

 

MACCHINE INSACCHETTATRICI

n.2 impianti per prod. scorte d'acqua potabile in sacchetti monouso da 1lt con potenza effettiva di 550lt/h 

 

SCORTE D'ACQUA D'EMERGENZA

10.000 sacchetti da 1 litro, stoccati in appositi contenitori pronti per il trasporto.

 

IMPIANTI MOBILI DI POTABILIZZAZIONE

n. 2 moduli a carbone attivo autotrasportati

 

IMPIANTI MOBILI DI CLORAZIONE

n. 12 "gabbie" trasportabili con serbatoio per ipoclorito e impianto di dosaggio.

 

ALTRI AUTOMEZZI PER GESTIONE EMERGENZE

n. 2 autocarri 4x4 dotati di gru per il carico e lo scarico delle apparecchiature e n.3 autovetture fuoristrada.

 

Visualizza la carta dei servizi

Vai