Impatto ambientale

L’ambiente e il territorio per noi sono la principale ricchezza da rispettare e proteggere per il futuro. Per questo motivo, il Gruppo CAP si impegna ogni giorno nel monitorare e ridurre dove possibile l’impatto ambientale delle sue attività.  Questo vale soprattutto per la depurazione e per gli scarichi fognari che sono controllati e censiti in modo minuzioso.

Questo approccio non si traduce solo nel rispetto delle normative ambientali, ma anche nella continua ricerca di soluzioni ottimali in grado di coniugare efficienza energetica e rispetto del territorio in cui il Gruppo CAP svolge le proprie attività.

L’attività di depurazione comporta un consumo di grossi quantitativi di energia. Consapevoli di ciò, monitoriamo costantemente le prestazioni per aumentare l’efficienza dei nostri processi attraverso l’utilizzo di tecnologie e sistemi gestionali a basso impatto ambientale. Inoltre ben il 39% del totale dei nostri consumi energetici deriva da fonti rinnovabili.

Il biogas

Il biogas  è una miscela di vari tipi di gas composti principalmente da metano che sono prodotti dalla fermentazione batterica proveniente dalle sezioni dei depuratori in cui vengono stabilizzati i fanghi. Questo gas è utilizzato nei depuratori di maggiori dimensioni per la produzione di energia elettrica e termica utilizzando cogeneratori, come avviene per il depuratore di Peschiera Borromeo, o per il riscaldamento dei digestori come avviene in altri depuratori (ad esempio: Pero, Robecco, Sesto San Giovanni e Bareggio). L’utilizzo del biogas come fonte di energia è una soluzione che presenta molti vantaggi in termini di impatto ambientale: si riducono i consumi energetici e si evita l’emissione di metano in atmosfera (il biogas è composto per il 50-80% circa da gas metano).

 

Energia prodotta (KWh)201220132014
Pero272.320100.370-
Bresso1.826.8801.258.480885.920
Peschiera4.148.5393.595.6701.143.274
Totale6.247.7394.954.5202.029.194

 

Nel 2013 si registra una sensibile diminuzione della produzione di energia elettrica generata da questi impianti rispetto agli anni precedenti  a causa della scadenza di importanti manutenzioni periodiche, sia sui gruppi di generazione che sui sistemi di digestione anaerobica che producono il Biogas.

Visualizza la carta dei servizi

Vai