Telecontrollo integrato

Il progetto di Telecontrollo del Gruppo CAP, sviluppato nel 2013, serve per monitorare a distanza diff erenti installazioni tecnologiche e nasce dall’esigenza di integrare e razionalizzare i diversi sistemi di telecontrollo facenti capo ad un unico sistema. L’obiettivo è quello di unire, garantendo i massimi livelli tecnologici, le funzioni di teleallarme, telemetria, supervisione e telegestione degli impianti di acquedotto e depurazione.

Attraverso il sistema di teleallarme è possibile, in caso di allerta, eff ettuare la chiamata vocale al personale reperibile o inviare un SMS o un’email al gestore durante l’orario lavorativo.

La telemetria ha invece due obiettivi principali:

• Rendere disponibili e pronti all’uso dati «istantanei» relativi a portate, pressioni e consumi energetici dei singoli impianti, comuni e acquedotti;
• Raccogliere dati mensili di produzione in modo automatico, per alimentare il data warehouse impianti (DIM), riducendo in questo modo gli inserimenti manuali effettuati dai tecnici e il numero di letture manuali eff ettuate dagli operatori.

Infine, con riferimento alla telegestione, il progetto ha promosso l’integrazione tra automazione e telecontrollo e la possibilità di gestione centralizzata di più impianti.

I vantaggi ottenuti da questo progetto sono molteplici: la sicurezza degli impianti e  degli  utenti;  l’efficienza;  la  riduzione  dei  costi  di  manutenzione  e  di  esercizio; l’incremento della qualità dei servizi; la gestione del risparmio energetico; la riduzione dei tempi per la gestione amministrativa e di contabilità industriale degli impianti. Questi vantaggi sono realizzabili grazie al notevole flusso d’informazioni, dati e segnali che i dispositivi sono in grado di fornire e ricevere e alla velocità e competenza con cui tali informazioni possono essere analizzate e rese fruibili, consentendo rapidi interventi del personale specializzato. Inoltre, la centralizzazione e lo sfruttamento razionale delle informazioni consentono di ottimizzare l’uso di attrezzature e l’attività del personale.

Tramite il sistema di telecontrollo è possibile ottenere:
• Completa razionalizzazione nella gestione degli impianti;
• Incremento della fl essibilità e praticità nella gestione dell’intera rete;
• Azioni più tempestive e riduzione dei costi per interventi di manutenzione e riparazione;
• Riduzione dei costi energetici;
• Acquisizione e memorizzazione di dati statistici, al fine di identifi care ulteriori ottimizzazioni;
• Analisi qualitative continue e in tempo reale;
• Univocità dei dati e dei parametri di gestione.

È inoltre in corso lo studio di fattibilità per l’integrazione dei sistemi di supervisione locali degli impianti di depurazione all’interno del sistema di telecontrollo centrale del Gruppo CAP. Scopo di questa integrazione è rendere immediatamente fruibili ai tecnici ed ai progettisti i dati real time relativi a tutti gli impianti gestiti dal Gruppo e uniformare i sistemi di avviso dei tecnici reperibili.

I risultati del progetto e la pianificazione futura

Attualmente il sistema centrale interroga direttamente, attraverso connessione GPRS, più di 615 dispositivi, tra cui stazioni remote di acquedotto, centraline per il controllo dei sollevamenti di fognatura, misuratori di energia, misuratori di portata e misuratori di pressione.

Acquedotto

Nel corso del 2014 sono stati integrati nel sistema di telecontrollo altri 60 impianti di acquedotto, che passano da una gestione locale a una telegestione, con la possibilità di modifi care i parametri di funzionamento da remoto. Ad oggi risultano telecontrollati 316 impianti di Acquedotto su un totale di 680. La  pianificazione  futura  prevede  il  completamento  del  telecontrollo  in  tutta  la provincia di Milano entro il 2017.

Case dell’Acqua

Il sistema di telecontrollo rileva il funzionamento di ben 80 delle 145 Case dell’acqua.

Fognatura e Depurazione

Il sistema di telecontrollo rileva inoltre il funzionamento di 29 stazioni di sollevamento fognario e di 3 depuratori.

Visualizza la carta dei servizi

Vai